Menu & Search

Ferragosto – il Caffè

14 Agosto 2011

Riti e miti di una festa di mezz’estate. Ferragosto festa mia non ti conosco. La data simbolo delle vacanze estive è sempre diversa e sempre la stessa. Antica e moderna. È il giro di boa di un calendario ormai emancipato dalla natura e dai suoi ritmi. I tempi che scandiscono la nostra vita, infatti, non dipendono più dal ciclo astronomico e dalle condizioni meteorologiche, dalla successione stagionale, dal cammino del sole e dalle fasi della luna. Oggi il bello e il cattivo tempo lo fanno la tecnologia e l’economia. Che hanno diviso in due l’anno. Tempo del lavoro e tempo del riposo. Due sole stagioni per un mondo a cristalli liquidi. Ecco perché il nostro Ferragosto è diventato a tutti gli effetti un Capodanno, un rito di passaggio che segna la fine di un ciclo e l’inizio di quello successivo. Crisi permettendo, le fabbriche chiudono i battenti, si spengono i computer, la circolazione delle merci si arresta. Una pausa che non è festa nel senso tradizionale del termine. È semplicemente tempo libero. 

Avatar
Elisabetta Moro
Related article
Articolo sulla convivialità per La Lettura del Corriere della Sera

Articolo sulla convivialità per La Lettura del Corriere della Sera

Quest’anno Natale non si è presentato come Dio comanda. Manca…

Gli artisti, tormentati e solitari perché animati dal soffio della genialità – il Caffè

Gli artisti, tormentati e solitari perché animati dal soffio della genialità – il Caffè

Domenica su IlCaffe Settimanale ho raccontato la storia di alcuni…

La giornata del cibo: L’illusione dell’Onu di cancellare in 10 anni la fame nel mondo – Il Mattino

La giornata del cibo: L’illusione dell’Onu di cancellare in 10 anni la fame nel mondo – Il Mattino

Una parte dell’umanità non sa come fare a mangiare. L’altra…

Type your search keyword, and press enter to search