Menu & Search

Sambuco – il Caffè

12 Maggio 2013

L’amabile stregoneria del sambuco. Frustando il cavallo come un ciuco, fra i glicini e il sambuco, il re si dileguò. Il sovrano in questione è l’indimenticabile Carlo Martello di Fabrizio de André, che dopo aver consumato un fuggevole rapporto con una bella di giorno si eclissa senza pagare le cinque mila lire richieste dalla fata prezzolata. Una fantasia quella del grande cantautore genovese, che però va dritta al cuore della mitologia che circonda da sempre questa pianta dal biancore preraffaellita. 

Avatar
admin
Related article

In Svizzera domenica si vota: burqa sì o burqa no?

Articolo sulla convivialità per La Lettura del Corriere della Sera

Articolo sulla convivialità per La Lettura del Corriere della Sera

Quest’anno Natale non si è presentato come Dio comanda. Manca…

Gli artisti, tormentati e solitari perché animati dal soffio della genialità – il Caffè

Gli artisti, tormentati e solitari perché animati dal soffio della genialità – il Caffè

Domenica su IlCaffe Settimanale ho raccontato la storia di alcuni…

Type your search keyword, and press enter to search