Menu & Search

Estate – il Caffè

23 Giugno 2013

Tempo d’estate e la vita si fa facile. I pesci saltano e il cotone cresce alto. Non è l’ennesima canzone da spiaggia, ma l’immortale “Summertime” di George Gershwin. Una nenia ondivaga che in origine serviva ad addormentare i bambini, ma che il grande compositore ha trasformato nel sogno di una notte di mezza estate dell’America del Novecento. Cantata e ricantata da mostri sacri come Billie Holiday e Ella Fitzgerald, Paul McCartney e i Doors, Frank Sinatra e Marilyn Manson. Evidentemente l’estate mette tutti d’accordo. Conformisti e anticonformisti. 

Avatar
admin
Related article
La giornata del cibo: L’illusione dell’Onu di cancellare in 10 anni la fame nel mondo – Il Mattino

La giornata del cibo: L’illusione dell’Onu di cancellare in 10 anni la fame nel mondo – Il Mattino

Una parte dell’umanità non sa come fare a mangiare. L’altra…

Covid e clima, doppia minaccia per i popoli fragili

Covid e clima, doppia minaccia per i popoli fragili

Il seguente articolo è fruibile anche tramite l’App del supplemento…

Cibo e ambiente per coltivare la nuova umanità – il Caffè

Cibo e ambiente per coltivare la nuova umanità – il Caffè

Dialogo tra un agnostico e un Papa. Sembra il titolo…

Type your search keyword, and press enter to search