Menu & Search

L’altra Expo – il Caffè

3 Maggio 2015

 Storie di cibo. Non più esposti da altri, ma espositori di se stessi. È la riscossa dei Paesi poveri presenti all’Expo come protagonisti. Non semplicemente quali produttori di generi esotici come caffè, cacao, tè, vaniglia, cannella, spezie, zucchero. Che non a caso un tempo si chiamavano “coloniali”. Con un aggettivo trasformato in sostantivo, in un marchio di dipendenza. Adesso invece quei Paesi si autoproducono e non sono più una dépendance di altre nazioni. 

Avatar
admin
Related article
Ottocento anni di umanità oltre il sacro – Il Mattino del 24 dicembre 2023

Ottocento anni di umanità oltre il sacro – Il Mattino del 24 dicembre 2023

Il presepe compie ottocento anni ma non li dimostra. Era…

Il primo presepe ha la culla vuota – La Lettura del Corriere della Sera del 24 dicembre 2023

Il primo presepe ha la culla vuota – La Lettura del Corriere della Sera del 24 dicembre 2023

Pace! È il messaggio che San Francesco trasmette al mondo.…

Quella serata a Capri cantando in napoletano. Il mio ricordo di Marc Augé su il Mattino del 25 luglio 2023

Marc Augé aveva Parigi nel cuore e il mondo nella…

Type your search keyword, and press enter to search