Menu & Search

Montone – il Caffè

25 Ottobre 2015

Quella polpa troppo gustosa merita di essere riassaggiata. È il maschiaccio della pecora. Ma c’è chi gli dà persino del caprone e chi del becco. In fondo è un ovino nato comunque sotto il segno dell’ariete. Certo è che il montone deve la sua fama soprattutto alla stazza prodigiosa, alle corna maestose, al vello generoso e alla coda lanosa. I più celebri sono quelli del Capo di Buona Speranza, del Mar Caspio e quelli di Astrakan, che hanno riscaldato generazioni di persone con cappotti e maglioni pesanti come zavorre, prima di essere esodati dal leggerissimo e recentissimo piumino d’oca. 

Avatar
admin
Related article
Le mascherine e la legge tradita dell’evoluzione – Il Mattino

Le mascherine e la legge tradita dell’evoluzione – Il Mattino

Mascherina sì, mascherina no. È il tormentone dell’estate. Cui partecipano…

L’Europa d’Oltremare seconda versione – Corriere della Sera

I pirati dei Caraibi dagli occhi bistrati alla Johnny Depp,…

La gestione del recovery alle donne meridionali – Il Mattino

La gestione del recovery alle donne meridionali – Il Mattino

Nell’Angelus di domenica Papa Francesco ha fatto un appello a…

Type your search keyword, and press enter to search