Menu & Search

PIAZZA ° Il caffè 20 febbraio 2011

20 Febbraio 2011

Da piazza Tahrir a piazza del Popolo. Dal Cairo a Roma. Dalla voglia di democrazia dei giovani egiziani e tunisini, alla ribellione delle donne italiane contro la cultura del Bunga Bunga. E quasi a sorpresa la piazza ridiventa lo spazio pubblico per antonomasia. Il luogo elettivo della mobilitazione popolare. Dove aggregazione spontanea e coesione ideale danno vita a scenari inediti per la loro trasversalità. Quello che in questo momento non riescono a fare i partiti politici, dal Nord Africa all’Italia, riescono a farlo i cittadini. 

Avatar
admin
Related article
Jodice e i fuochi (con friggitoria) di sant’Antonio – Il Mattino del 16 gennaio 2023

Jodice e i fuochi (con friggitoria) di sant’Antonio – Il Mattino del 16 gennaio 2023

Prendi un Santo, aggiungi un celebre fotografo, mettici il Rione…

San Gregorio Armeno e la febbre del presepe che contagia Napoli – Il Mattino del 5 dicembre 2022

San Gregorio Armeno e la febbre del presepe che contagia Napoli – Il Mattino del 5 dicembre 2022

La febbre presepiale surriscalda il corpo di Napoli. Nei decumani…

Estratto di “Il presepe. Una storia sorprendente”(Il Mulino editore) pubblicato il 9 novembre su Il Mattino

Estratto di “Il presepe. Una storia sorprendente”(Il Mulino editore) pubblicato il 9 novembre su Il Mattino

   

Type your search keyword, and press enter to search