Menu & Search

Meringhe – il Caffè

23 Ottobre 2011

Più che un dessert spumeggiante è una disposizione al piacere. Bella figlia dell’amore l’avrebbe chiamata Giuseppe Verdi. E avrebbe avuto ragione perché la meringa è più di un dolce. È una passione, una disposizione al piacere, una categoria dello spirito gaudente. Tanto leggera da sembrare incorporea, senza peso, questa dolcezza montata a neve ha qualcosa delle nuvole barocche. Pronte a cambiare forma, dimensione e colore come quei cirri di Murillo e Rubens agitati dal vento e popolati da amorini svolazzanti e paffuti. Proprio come le guance di certe meringhe che accostiamo golosamente alla bocca con un gesto che sta fra il morso e il bacio.

Avatar
admin
Related article
Ottocento anni di umanità oltre il sacro – Il Mattino del 24 dicembre 2023

Ottocento anni di umanità oltre il sacro – Il Mattino del 24 dicembre 2023

Il presepe compie ottocento anni ma non li dimostra. Era…

Il primo presepe ha la culla vuota – La Lettura del Corriere della Sera del 24 dicembre 2023

Il primo presepe ha la culla vuota – La Lettura del Corriere della Sera del 24 dicembre 2023

Pace! È il messaggio che San Francesco trasmette al mondo.…

Quella serata a Capri cantando in napoletano. Il mio ricordo di Marc Augé su il Mattino del 25 luglio 2023

Marc Augé aveva Parigi nel cuore e il mondo nella…

Type your search keyword, and press enter to search